BENVENUTO NELLA TERRA IBLEA

CERCA
Vai ai contenuti

Menu principale:

PUNTA SECCA

IL TERRITORIO >

Punta Secca è una frazione balneare del comune di Santa Croce Camerina, da cui dista 5,77 km. Si affaccia sul Mediterraneo, e sorge a 5 metri s.l.m. Le spiagge sono caratterizzate da formazioni rocciose. Il clima è mite e secco. Un pò più a nord di Punta Secca si trova la Torre di Mezzo o di Pietro, una torre  di avvistamento e di difesa costiera che fu fatta edificare, a proprie spese, dal nobile modicano Pietro Celestri, alla fine del ‘400 (nel periodo in cui il nobile s’impegnò nel ripopolamento di Santa Croce Camerina), all'interno della rete di controllo della costa sud contro le incursioni dei corsari turchi.Sotto la Torre di Pietro si trova il Palmento, probabilmente il porto di Kaucana, dove nei fondali sono stati trovati diversi reperti archeologici.

STORIA.
Il borgo esisteva già in epoca remota. Abbiamo già detto che i kamarinensi che scamparono alla distruzione della città, si rifugiarono un pò più a sud formando piccoli villaggi separati, che presero il nome di Kaucanae: uno di questi villaggi fu proprio Punta Secca . Fu occupato da Bizantini, Arabi e Normanni. Ai tempi degli Arabi era chiamata "
Ayn al-Qasab", ma nel corso dei secoli acquisì parecchi altri nomi tra cui: "Raʾs Karam", "Raʾs Karama", "Capo Scaramia" e, recentemente, "Capo Scalambri" (nome ancora oggi visibile in alcune carte geografiche e in quelle "nautiche") da cui prese il nome la "Torre Scalambri", torre costiera difensiva edificata alla fine del '500 probabilmente dalla famiglia Bellomo. La torre fu restaurata in epoca successiva da Giambattista Celestri, Marchese di Santa Croce.  
Non è vero, come erroneamente alcuni sostengono, che sulle sue spiagge, nel 1943 sia avvenuto lo sbarco delle forze anglo-americane nel corso dell'Operazione Husky. Infatti tale sbarco avvenne tra Licata e Gela nella costa meridionale, e tra Pachino e Siracusa nella orientale. Tuttavia alcuni piccoli nuclei delle Forze alleate sbarcarono poco al di là della cittadina marittima Scoglitti (distante in linea d'aria circa 4 miglia da Punta Secca) e di Punta Braccetto (circa 1 miglio da Punta Secca). Punta Secca è sempre stata una deliziosa stazione balneare, negli ultimi anni è diventata famosa a livello nazionale grazie alla serie televisiva del "Commissario Montalbano" che ha la casa proprio nella piazzetta della torre.

IL FARO ED IL PORTO .
Il faro di Punta Secca fu costruito nel 1853 ed è alto 35 m. ad esso era annesso un fabbricato a piano unico della Marina militare. All'unico guardiano del faro spetta la reggenza di tutti gli altri segnalamenti luminosi, considerati minori, della provincia di Ragusa. Il faro è visibile per 206° (tra 318° e 112°) nella zona mare compresa tra Gela e Cava d'Aliga. Alla Madonna di Portosalvo sono dedicati il porticciolo e la graziosa chiesetta. Poco oltre il faro, si trovavano gli antichi locali per la salagione del pesce "
u salaturi" e i magazzini, dove sin dai tempi di Don Pitro I Celestri, si effettuava la salagione delle sardine e dei piccoli tonni.
A sud di Punta Secca si trova il quartiere bizantino delle Anticaglie, sono ancora visibili diverse costruzioni di case.

Sotto sono presenti cinque link relativi a filmati su Punta Secca, prelevati da YouTube:

1) IL RELITTO DI PUNTA SECCA
2) PUNTA SECCA DALL'ALTO
3) PUNTA SECCA L'USCITA DELLA MADONNA AGOSTO 2013
4) BUNGEE JUMPING A PUNTA SECCA
5) PUNTA SECCA TRAMONTO CON DRONE

Ultimo aggiornamento: 22/03/2020
giampigiacomo@libero.it
http://picasion.com/i/1U5qo/
Torna ai contenuti | Torna al menu