BENVENUTO NELLA TERRA IBLEA

CERCA
Vai ai contenuti

Menu principale:

PADIGLIONE ANFORE

MUSEO KAMARINA

Dal padiglione 1, riservato ai relitti subacquei, si accede al padiglione 2 quello delle anfore. Questa sala è articolata su due piani: nel primo piano si trovano i reperti di età arcaica provenienti dalla necropoli del Rifriscolaro, nel secondo piano quelli di età classica provenienti dalla necropoli di Passo Marinaro. Il padiglione 2 è stato ricavato dalla cantina del baglio ed è dedicato interamente alla collezione delle numerosissime anfore rinvenute nelle necropoli della città, anfore che servivano per trasportare soprattutto: vino ed olio; molte delle quali vennero riutilizzate per le “enchytrismoi” cioè per le sepolture infantili. L’esposizione delle anfore è completata da quelle di età tardo romana provenienti da Caucana. Questa raccolta di anfore si colloca tra le più ricche e rappresentative del panorama archeologico internazionale (oltre 1000 esemplari di svariata provenienza: corinzia, soprattutto, attica, chiota, milesia, etrusca, punica, Samo, etc ) e testimonia non solo  l’importanza dello scalo portuale, ma anche l’intensità dei traffici che Kamarina intratteneva con i principali centri mediterranei.
Fra le collezioni del Museo regionale di Kamarina si conservano due lotti di anfore e ceramiche del IV secolo d.C. provenienti da due diverse aree antistanti la costa meridionale della Sicilia. I rinvenimenti furono effettuati negli anni ottanta del secolo scorso nelle località di
Randello e Femmina Morta, a sud di Kamarina. Questi due naufragi sono importanti, fra le altre cose, per ricostruire le rotte del commercio in età tardo antica.

Ultimo aggiornamento: 08/11/2017
giampigiacomo@libero.it
http://picasion.com/i/1U5qo/
Torna ai contenuti | Torna al menu