BENVENUTO NELLA TERRA IBLEA

CERCA
Vai ai contenuti

Menu principale:

MARINA DI ACATE

IL TERRITORIO >

La frazione di Marina di Acate sorge a 15 metri sul livello del mare e appartiene al comune di Acate, da cui dista 15,37 Km. Vi risiedono pochissimi abitanti, che diventano quasi un migliaio in estate. Marina di Acate, detta anche Macconi, alcuni decenni fa era un esempio quasi unico di duneto vergine. Con il termine dialettale “maccuna”, sintende infatti quel meraviglioso e spettacolare susseguirsi di dune. Prima del boom selvaggio dell'edilizia, l’area era dominata esclusivamente da dune e da rare spiagge fossili, con flora e fauna tipica dei duneti mediterranei. Anche la spiaggia era diversa: sabbia fine, con detriti di natura non antropica, con resti di molluschi bivalvi (come quelli attuali), ma anche di gasteropodi marini (scomparsi totalmente).

La situazione attuale vede il duneto spazzato via da centinaia di costruzioni (quasi totalmente abusive, “rigorosamente” non rifinite esternamente) e da coltivazioni in serra, a costituire un impatto paessagistico-ambientale devastante. Qualche lotto libero evidenzia tuttora la presenza di quelle che furono le meravigliose dune di Macconi. La spiaggia, originariamente sabbiosa ed estesa, si è molto ridotta, limitata a monte dal lungomare e a valle dal mare che inesorabilmente avanza. Un disastro il lungomare, costruito troppo vicino al mare e di conseguenza soggetto alle sue intemperie (vedi foto scattate il 29/10/2010).

Ultimo aggiornamento: 22/03/2020
giampigiacomo@libero.it
http://picasion.com/i/1U5qo/
Torna ai contenuti | Torna al menu