BENVENUTO NELLA TERRA IBLEA

CERCA
Vai ai contenuti

Menu principale:

IBLA

RAGUSA IBLA >

Ragusa si divide in: Ragusa supra, costruita dopo il terremoto del 1693, e Iusu (che giace sotto) cioè l'antica Ibla, riedificata sul vecchio impianto medievale in stile tardo-barocco. Partendo con la macchina da Ragusa si può raggiungere Ibla in tre modi diversi. Ibla, ricchissima di fascino e di storia, è situata nella parte orientale della città, sopra una collina che va dai 385 ai 440 m s.l.m., contiene oltre cinquanta chiese e numerosi palazzi in stile barocco che la caratterizzano e la rendono unica e prestigiosa. Per il turista, Ragusa Ibla è una tappa obbligata. Ibla ha molto da raccontare con le sue chiese, con i suoi palazzi nobiliari in stile barocco del 600', con i suoi stretti vicoli, con le sue suggestive scalinate, con le sue piazze traboccanti di colori, arte e profumi.

Nel periodo estivo Ibla si anima come non mai: pub con musica dal vivo, trattorie tipiche ragusane e vari spettacoli musicali e teatrali si susseguono a ritmo incalzante. Ibla offre la possibilità di rivedere i paesaggi, la luce ed i colori che hanno fatto da cornice a tanti film e alla fiction del commissario Montalbano. Dal 6 al 10 Ottobre da diversi anni nelle strade, nelle piazze e nei vicoli di Ibla si svolge l'Ibla Buskers Festival, festa di artisti di strada. Alla manifestazione che riscuote il consenso di un vasto pubblico, si possono ammirare gli artisti di strada, provenienti da diversi paesi del mondo, che animano le viuzze, le scalinate e gli angoli delle strade barocche con i loro spettacoli molto coinvolgenti ed emozionanti. Differenze sociali, vecchi rancori e interessi diversi, fecero sì che le due Raguse avessero amministrazioni separate, fino a quando, nel 1926, i due comuni furono riunificati in uno solo (che divenne anche capoluogo di provincia), sebbene continuino tuttora a festeggiare due diversi santi patroni: a Ibla San Giorgio, l'ultima domenica di maggio, a Ragusa San Giovanni Battista il 29 Agosto. Uniscono le due città una scalinata di 330 scalini, Santa Maria delle Scale, tre ponti e una strada tutta zig zag: Corso Mazzini. La città vanta 13 monumenti (8 chiese e 5 palazzi) inseriti dall'Unesco nella lista del "patrimonio dell'Umanità" ed è una delle più importanti testimonianze del periodo. Barocco. FILMATO

 
Ultimo aggiornamento: 08/11/2017
giampigiacomo@libero.it
http://picasion.com/i/1U5qo/
Torna ai contenuti | Torna al menu